Rom si fingono poveri ma entriamo in casa e guardate cosa troviamo !

Siamo nella periferia di Roma, in una delle zone più povere, dove è il commercio della droga a farla da padrone, unito ovviamente a delinquenza e povertà. Il servizio è stato girato nel quartiere Romanina dove, a gestire quasi tutti i traffici illeciti, è il clan dei Casamonica. Il reportage di "Servizio Pubblico" però, vuole soffermarsi sullo sfarzo di alcune case presenti in questo quartiere, che non è di certo conosciuto per la sua ricchezza.

All'interno di alcune case dei Rom, che da fuori appaiono diroccate e pericolanti, vi sono mobili pregiati, scale costruite con il marmo, rifiniture in oro degne del palazzo di una regina. Durante il blitz della polizia, mentre vengono arrestati, i gitani si oppongono in tutti i modi, minacciando le forze dell'ordine e creando scene di panico e alla domanda della giornalista sul fatto che loro si dichiarassero nullatenenti, glissano completamente inscenando una sorta di cospirazione ai loro danni.

Quello che lascia sconcertato, è il confronto con chi onestamente lavora e fatica ad arrivare a fine mese pagando le tasse e vivendo non propriamente nel lusso e chi invece come queste persone, si "gode" lo sfarzo fregandosene completamente, ma sia chiaro, non se ne vuole fare di certo di tutta un'erba un fascio. E' un video di denuncia questo e non un motivo per far nascere recriminazioni razziali, e che punta il dito, in un certo senso, sul fatto che molte leggi di questo paese andrebbero maggiormente rispettate per permettere agli onesti cittadini una maggiore attenzione sociale.

Autore nation78
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!