USA: Clinton promette la riforma sull'uso delle armi da fuoco!

Quello che sta accadendo da diversi anni a questa parte negli USA è soggetto a molte critiche da parte dei capi di Stato più influenti. Come è possibile che ancora oggi, nel 2016, un ragazzo o una ragazza possano detenere delle armi e causare delle stragi senza alcun motivo apparente? Ultimamente ce ne sono state diverse e gli Stati Uniti d'America si interrogano sulla possibile legge che ne riduca l'uso e soprattutto ne vieti la detenzione a soggetti particolarmente pericolosi.

Ovviamente il pugno di ferro lo si aspetta anche nei confronti dei commercianti, spesso ignari dei rischi che si corrono a mettere nelle mani di ragazzini un'arma da fuoco senza porsi alcun quesito. Per anni la riforma sulle armi da fuoco è rimasta una promessa al vento fatta dal Presidente Barack Obama ma diventa il cavallo di battaglia per la candidata alla Casa Bianca, Clinton. La donna vuole a tutti i costi mettere in atto questa riforma e può farlo solo prendendo il posto di Obama stesso.

A distanza di mesi, la proposta non è stata neanche avanzata dalla Clinton e dal suo partito, nonostante la vicinanza e l'imminenza delle elezioni e il confronto testa a testa con Donald Trump. Una delle questioni più importanti degli stessi Stati Uniti che non viene neanche menzionata in campagna elettorale: è giusto?

Autore V2793
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!