Trovato morto Chester Bennington leader dei Linkin Park

Trovato morto suicida il leader dei Linkin Park Chester Bennington, il cantante aveva 41 anni e soffriva di una grava depressione causata con molta probabilità da diversi abusi che aveva avuto da bambino, Chester da poco aveva avuto un grave lutto un suo caro amico, collega e maestro Chris Connell anche lui morto suicida. L'ipotesi più accreditata è che il forte dolore per la scomparsa del suo migliore amico sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso non è un caso che il leader dei Linkin Park abbia scelto il giorno del suo suicidio nell'anniversario del compleanno di Chris.

I Linkin Park sono un gruppo Statunitense formatosi a Los Angeles nel 1996 contribuendo al successo del Metal Nub una straordinaria combinazione di musica Rock e Rap che ha venduto circa 60 milioni di copie dei loro dischi. Il gruppo è composto da sei persone il compianto Chester cantante e leader, Mike Shinoda voce Rap del gruppo, tastierista e chitarrista, Phoenix bassista, Rob Bourdon batterista, Brad Delson chitarrista e joe Hahn campionatore.

Chester lascia una moglie sei figli e milioni di fans. Il cantante ha dunque perso la sua battaglia con la depressione, malattia che spesso colpisce le persone dello spettacolo e che è legata indissolubilmente spesso da gravi abusi di droga e alcol che certamente non hanno aiutato questa leggenda a superare i suoi problemi interpersonali.

Autore pepp3nas
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube euronews (in Italiano). Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!