SHOCK! Ecco svelato come il governo ci truffa con i gratta e vinci

Che lo confessiamo o no, almeno una volta nella vita abbiamo acquistato un tagliando "Gratta e Vinci" con la speranza di azzeccare quello fortunato. Purtroppo però questo tipo di acquisto può tramutarsi in un vero e proprio vizio di cui non si riesce più a farne a meno. Si stima purtroppo che un milione di persone siano colpite da "ludopatia", ovvero la malattia del gioco, come se fosse una droga facilmente reperibile.

Il gioco può creare forme di dipendenza molto gravi e può rovinare i consumatori più accaniti arrivando a far spendere loro tutti i risparmi pur di soddisfare il bisogno sfrenato. Si presentano colorati ed innocui, ma nei soggetti più fragili, l'illusione di poter trasformare la propria vita può portare alla rovina.
Ciò che sconvolge è la probabilità media di vincita dei "Gratta e Vinci": solo 1 su 3,53 è realmente vincente. In poche parole, ogni tre - quattro biglietti ce n'è uno vincente e solitamente di minimo importo.

Le piccole cifre, in quasi la totalità dei casi, vengono reinvestite al momento in un altro acquisto di biglietto.
Tutto gira attorno alla particolare tecnica di persuasione col solo scopo d'indurre all'acquisto.
Possiamo considerarla una vera e propria truffa statale, e il video spiega perché e come riusciamo a farci abbindolare. La possibilità di trovare il tagliando che potrebbe cambiarci la vita è praticamente pari allo zero.

In Italia il "Gratta e Vinci" è gestito dalla "Lotterie Nazionali srl", società famosa per la Lottomatica.
Molti si chiedono se acquistare un intero mazzo di gratta e vinci possa garantire delle vincite succulenti, la verità è che se fosse così tutti i tabaccai sarebbero milionari (per la cronaca un mazzo di gratta e vinci completo costa 300,00 euro.)
Autore Strega
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!