Reportage sui migranti in Ungheria: condizioni quasi disumane!

La questione immigrazione sta subendo una piega che molti potevano anche aspettarsi: l'Europa rimane indifferente nei confronti delle migliaia di persone che ogni giorno raggiungono le coste di Francia, Italia e, ultimamente, anche dell'Ungheria. Il 13 Luglio 2015 il governo ungherese, visto il mancato aiuto da parte delle istituzioni, ha deciso di costruire ed ergere una vera e propria barriera al confine con la Serbia per bloccare le grosse ondate giornaliere di migranti provenienti dalla Siria, Iraq e Afghanistan, paesi questi in cui dilagano le guerre e la povertà. Nel video possiamo vedere un reportage in cui vengono riprese le condizioni alle quali i migranti sono sottoposti: sembra quasi di rivivere la storia del Muro di Berlino dal momento che si cerca di scavare buche e di evitare la polizia. E' una situazione questa al limite dell'umano: nel 2015 assistere a scene come questa fa particolarmente male!
Autore V2793
Vota questo articolo
Avvia
Condividi

Lascia il tuo commento!

Scelti da Noi

l'italicum "era" antidemocratico ed "andava" cancellato.

l'italicum "era" antidemocratico ed "andava" cancellato.

Il 21 settembre 2016 alla Camera dei Deputati si parlava d'Italicu...
franceleaks: ecco i segreti dell'eurozona spiati dall'nsa!

franceleaks: ecco i segreti dell'eurozona spiati dall'nsa!

La NSA è un'agenzia di stato degli USA che, per molti anni, ha spiato...
renzi confessa: "abbiamo alzato le tasse"! video incredibile!

renzi confessa: "abbiamo alzato le tasse"! video incredibile!

In una puntata di "Porta a Porta" storico programma Rai in cui si disc...
gli effetti del terrorismo sui bambini!

gli effetti del terrorismo sui bambini!

Quello che è accaduto nelle ultime due settimane ha lasciato una scia...
crisi grecia

crisi grecia

Altri quattro giorni alla domenica in cui scadrà l'ultimatum stabilit...
la germania anche dopo la caduta di hitler non è cambiata!

la germania anche dopo la caduta di hitler non è cambiata!

Sono passati ben 70 anni dal termine della Seconda Guerra Mondiale e d...

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!