Olimpiadi: Il Grande Bluff del ricatto del Coni contro la Raggi.

Claudio Messora nasce come scrittore e ricercatore indipendente nel suo Blog Byo Blu, attraverso la passione per i temi di carattere sociale.

L'efficacia, la puntualità e l'approfondita ricerca delle sue inchieste lo rendono ben presto apprezzato nel mondo del giornalismo tradizionale riconoscendogli premi come l'Agenda Rossa e il XXXI Premio Ischia Internazionale del Giornalismo, per la categoria social media 2010.

Da Marzo 2013 diventa consulente per la comunicazione del Movimento 5 Stelle.

In questo video analizza dettagliatamente la vicenda legata alla posizione negativa della sindaca romana Virginia Raggi per la candidatura alle Olimpiadi 2024 e lo spudorato ricatto anti-democratico del presidente del Coni, Giovanni Malagò, contro la giunta romana, intimando un danno erariale di 700.000 euro per ogni consigliere che voterà no ai Giochi.

Il totale del danno ammonterebbe  a 20 milioni di euro a carico del Comune di Roma, ed è piuttosto evidente come, se queste dichiarazioni avessero fondamento, creerebbero un danno di immagine e credibilità nei confronti della sindaca a 5 stelle.

Ma le esternazioni di Malagò, prendono da subito anche la piega di uno sfacciato ricatto contro il diritto governativo democratico della giunta romana e diventano ancora più sconcertanti nel momento in cui si scopre che il danno erariale citato dal Presidente del Coni è fasullo ed enormemente gonfiato. Un Grande Bluff dunque. 

Agli atti infatti, riguarderebbe solo un finanziamento al Comitato Promotore della candidatura di Roma 2024 per la modica cifra di 500.000 euro, somma che nel complesso dei costi del Comune della capitale non rappresentano che un piccolo ed irrisorio inciampo nel bilancio generale.

Autore 7ju4548
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!