Meryl Streep commuove il mondo del cinema

Applaudita sul palco del Golden Globe, Meryl Streep, più che mai affascinante, non si limita a ringraziare brevemente per il premio ricevuto, ma imbastisce un discorso in cui esprime tutto il suo disappunto nei confronti di Trump, senza mai pronunciare il suo nome direttamente. Si rivolge al mondo di Hollywood e a diversi nomi famosi: provenienti da New Jersey, dall'Ohio, dalla Florida, ma anche dall'Italia, dall'Irlanda, dal Canada, dal Kenia...Ma allora Hollywood è infestata da stranieri? Se verranno cacciati tutti potremo guardare solo football o arti marziali, che però non hanno nulla a che fare con l'arte. Gli attori hanno il compito di infilarsi nella vita delle persone, immedesimandosi negli altri e questo è un grande privilegio.

Ma se un potente che sta nel posto di maggior rispetto dell'America imita un disabile mancandogli di rispetto, fa un grave danno alla società, perché legittima la mancanza di rispetto. Quando i potenti usano la loro posizione per prevaricare gli altri, fanno un enorme danno alla società. 

Ecco quindi l'importanza della stampa. Il compito dei giornalisti è quello di fermare l'abuso di potere dei potenti, esercitando un controllo. La Costituzione Americana ha sancito per questo la libertà di stampa, proprio per tutelare i giornalisti. Con la frase "nel prossimo futuro avremo bisogno della libertà di stampa" fa capire il suo pensiero senza nominare il neo presidente eletto. Chiude il suo discorso citando le parole della sua cara amica, la principessa Leila, "prendete il vostro cuore spezzato e fatene un'arte".

Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube ILMIOCINEMA. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!