Matteo Salvini "Accetto la sfida di Berlusconi"

Pubblichiamo un estratto da un'intervista a Matteo Salvini che fa il punto della situazione spingendo forte sulle potenzialità del suo partito nelle "incombenti" elezioni ma senza voler chiudere le porte in faccia a nessuno, a prescindere da quelle che siano le tematiche ed i nodi al pettine da affrontare quando sarà il momento di mettersi a tavolino per prendere le decisioni. Insomma Matteo Salvini sembra essere decisamente moderato rispetto al passato più o meno recente.

"Io accetto il responso degli elettori, quello che mi interessa è avere un programma comune, serio, coerente e credibile sull'immigrazione, sulle tasse, sulla scuola, sull'ambiente, sulla giustizia, sui nodi su cui non siamo d'accordo da chiarire PRIMA e non dopo; poi chi vince, vince. Rispetto allo scorso anno la Lega governa città come Genova, La Spezia, Sesto San Giovanni, Pistoia... è cambiato molto. Gli Italiani stanno premiando la Lega e non vedo l'ora che si voti per le politiche perché se guardiamo avanti vinciamo e non ce n'è per nessuno.

Ripeto, bisogna mettersi al tavolino ed entrare nel merito dei programmi [...], non capisco perché Forza Italia voti quella presa in giro della finta missione in Libia con due navi che andranno a far turismo, e quindi ci sono alcuni punti da chiarire, però che quello che ci tieni uniti sia più forte di quello che ci allontana."

Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube ItaGlia. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!