Le Iene - Servizio su cosa mangiano i malati di cancro in ospedale

Nadia Toffa è andata a visitare alcuni ospedali per vedere cosa mangiano i pazienti malati di tumore. 

Infatti ormai si sa, o così si presuppone, che l'alimentazione è un fattore che incide parecchio sullo sviluppo di queste gravi malattie. Infatti l'OMS (Organizzazione Mondiale della Salute) si è espressa più volte e molto chiaramente su questo argomento: la carne e i latticini sono cancerogeni!

Le carni lavorate, come i wurstel, sono cancerogeni di tipo A (sicuramente cancerogeni), mentre le carni rosse sono alimenti cancerogeni B (che posso provocare i tumori), poi abbiamo i latticini con la caseina. Detto ciò vien spontaneo immaginarci i pasti dei reparti di oncologia a base esclusivamente vegetale. E invece non è così.

Il menù per i malati di tumore non presenta alcune differenze con il menu per tutti gli altri. Ciò significa che negli ospedali, dove la malattia dovrebbe essere curata, viene invece alimentata dagli stessi medici!

In un menu tipo dell'ospedale, sette giorni su sette, in tutti i tre pasti giornalieri, ai pazienti vengono serviti carne e derivati! Quando la carne, secondo alcune ricerche, andrebbe IN LINEA DI MASSIMA mangiata una volta la settimana e solo 300 g! E questo si riferisce ad un individuo sano, mentre uno già affetto da patologie gravi, come il cancro non deve assolutamente mangiare ne carne, ne derivati!

Autore Karolina
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!