La TV tace ma PUTIN ha denunciato il 'False Flag' avvenuto in Siria

La televisione occidentale ovviamente fa le parti della Nato e di tutti i paesi dell'Occidente del mondo. Ma la televisione non compie il suo dovere di informare il popolo, senza colori e senza essere da qualche parte ideologicamente.

Purtroppo cosi non è. Parliamo delle ultime notizia in Siria dove, secondo la tv occidentale, Assad a capo del Governo Siriano ha usato delle armi chimiche contro i ribelli, uccidendo moltissimi bambini e civili.

Subito le notizie sono state sbugiardate ma ancora l'opinione pubblica che segue il main stream ufficiale non ha ancora chiaro che le bombe sganciate dall'aereo ma hanno colpito un magazzino al cui interno c'erano stipdate delle bombe chimiche, si presume al cloro.

Il magazzino in questione era sotto il controllo dei ribelli e dell'ISIS ma questo non è stato raccontato. I main stream dell'altra parte del mondo invece parlano di un false flag. False flag è un'operazione discreta perpetuata nell'ambito di operazioni militari o di spionaggio, create da governi e servizi segreti, progettata in modo tale di apparire come realizzata da altri governi.

Si definisce tattica sotto falsa bandiera in italiano organizzata da governi e servizi segreti. Il fulcro della tattica è far credere che un attacco è stato portato avanti da un altro governo rispetto a quello realmente e segretamente coinvolto.

Putin in questa conferenza pubblica accusa l'America di questo tipo di operazione per avere la giustificazione di attaccare la Siria. In fondo è anni che cerca di farlo. Qualcuno ricorda le armi chimiche di Saddam Hussein mai trovate?

Autore psiconauta
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube RT. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!