La risposta della Boschi allo studente catanese

La ministra Maria Elena Boschi replica all'intervento di Alessio, uno studente catanese che ha preso la parola, pronunciando un discorso molto critico, lungo e ben argomentato, evidenziando come non sia ammissibile che un governo eletto con una legge elettorale incostituzionale, vada a modificare profondamente la costituzione italiana, modificando ben 51 articoli. Renzi si arroga il diritto di riscrivere le fondamenta di questo paese, un premier che è salito al potere grazie ad inciuci di palazzo, e non presentandosi alle urne. Anche se c'è da dire, ahimè, che grazie alla propaganda, sarebbe eletto.

Sentite la Boschi come replica, che dice di voler rispondere nel merito, ma poi lo fa solo parzialmente. Circa la legge elettorale, dichiarata illegittima nel 2014, la Boschi sostiene che il parlamento è perfettamente legittimato, secondo la corte costituzionale. E formalmente è così. Ma eticamente lo è? E' etico che questi cambino la costituzione? 

La Boschi sembra trovare una valida risposta a tutto, è sicuramente brava a comunicare e rigirare la frittata, per giustificare l'operato suo e del governo. La Boschi ritiene perfettamente legittima la volontà del governo di modificare la Costituzione, si giustifica citando Calamandrei, e si spinge a sostenere che la costituzione sarebbe migliore, se fatta dal governo. Peccato non dica che sarà gente come Verdini a modificarla insieme a lei. Comunque ascoltatela, guardate come rigira la frittata

Autore veritanwo
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!