La doggy-bag arriva anche a Roma, da novembre mai più sprechi!

La maggior parte dei nostri genitori ci hanno trasmesso una regola di vita molto importante, ossia che: "In questa casa non si butta via niente", soprattutto il cibo. Quindi quando ci rechiamo in un ristorante e non riusciamo a terminare ciò che abbiamo ordinato, non si capisce perché lo dobbiamo tranquillamente lasciarlo lì. Secondo alcuni studi gli italiani non riescono a portare a casa gli avanzi della loro cena perché considerano quel gesto da poveri o maleducati, molti hanno timore e vergogna chiedere al ristoratore di impacchettare la cena.

Negli Stati Uniti tutto ciò è in atto da diversi anni e viene chiamato "Doggy-bag"; in questi giorni è stata pubblicata una notizia sui vari quotidiani italiani in cui diciotto ristoranti della Capitale adotteranno per la prima volta la borsa "porta-avanzi", l'iniziativa è stata ideata da "Comieco", ossia il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica per ridurre lo spreco alimentare, nel video sentirete alcune informazioni relative a questa iniziativa. In questo modo sia il cibo che il vino rimasto sulle tavole dei vari ristoranti invece di essere gettato nella spazzatura potrà essere consumato in un secondo momento nelle abitazioni dei consumatori che lo hanno ordinato.

Questa iniziativa non è rivolta solamente a Roma, la distribuzione delle confezioni in cartone ha interessato anche l’area metropolitana milanese e tutta la Lombardia, sperando in pochi mesi di espandersi su tutta la Penisola.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!