La Camera sfida Obama: niente immigrati iracheni o siriani in USA!

Dopo gli attacchi terroristici del 13 Novembre 2015 a Parigi, tutte le nazioni del mondo stanno mettendo in atto misure preventive.
Gli USA, a questo proposito, hanno approvato un provvedimento che vieta l'ingresso di 10000 immigrati iracheni e siriani per l'anno prossimo, nonostante Obama si è sempre dichiarato contrario a queste misure preventive. Infatti, quando girava voce di questo provvedimento, egli ha addirittura minacciato di mettere il veto.

Ma la camera ha deciso di procedere comunque: sono sicuri che lo stato islamico attaccherà i Paesi dell'Occidente prossimamente e gli USA potrebbero essere tra i primi. Nonostante il congresso sia a maggioranza repubblicano, anche molti democratici hanno votato contro Obama. I discorsi e la presa di posizione di Obama non sono serviti a nulla: il progetto di legge del congresso è stato approvato. Gli USA non hanno alcuna intenzione, come i maggiori esponenti hanno dichiarato, di far ripetere ciò che è successo a Parigi negli USA. Dunque, faranno di tutto per mettere in atto i provvidimenti e le misure di sicurezza che ritengono più efficaci e giuste.

Ora il progetto di legge, secondo l'iter statunitense, deve essere approvato dell'FBI, dal segretario del dipartimento di sicurezza interna e dal direttore dell’intelligence. Si tratta di un processo che è davvero raro e viene applicato in casi di estrema necessità. Chissà quale sarà la reazione di Obama di fronte a questa scelta.
Autore Alessandra
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!