L'uragano Odile si abbatte sul Messico

Nella giornata di lunedì 15 settembre 2014 il temutissimo uragano Odile ha toccato terra nella Bassa California, penisola del Messico settentrionale.

L'uragano ha toccato terra nei pressi di Cabo San Lucas, causando diversi danni e disagi in tutto lo Stato.

Interrotte le linee elettriche per diverse ore, mentre sono centinaia gli sfollati che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni e trasferirsi in alberghi e hotel della zona, utilizzati come rifugio. La devastante furia di Odile è ripresa in questo video, le cui immagini ritraggono l'arrivo dell'uragano (classificato di 4a categoria) sulla spiaggia di Cabo San Lucas.

Le forti raffiche di vento hanno causato lo sradicamento di moltissimi alberi e sono state registrate onde alte fino a 5 metri lungo le aree costiere. La sicurezza aeroportuale ha cancellato più di 22 voli in partenza da Los Cabos.

Non è ancora noto il bilancio dei danni e la presenza di eventuali vittime. Quel che è certo è che la paura per gli abitanti del luogo ed i turisti è stata tantissima, nonostante l’abitudine ad eventi di questo tipo. Infatti poche settimane prima si è abbattuto nella stessa zona l'uragano chiamato Norbert, che fortunatamente ha causato meno danni di Odile.

L'uragano Odile è stato associato nella scala Saffir-Simpson (ovvero quella scala scentifica che misura l'intensità dei venti e la potenza degli uragani) al livello 4 su 5 livelli massimi previsti.
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!