Il signoraggio bancario spiegato in modo semplice

La vera causa e origine della crisi che attanaglia tutto il mondo occidentale sta nella gestione dell'emissione monetaria, che è affidata e demandata a banchieri privati, e non alla collettività come dovrebbe essere.
Uno Stato dovrebbe avere la facoltà di stampare denaro per avvalorare le produzioni, per misurare il valore del lavoro e favorire gli scambi. Uno stato sovrano emette moneta quando ne ha bisogno, e la ritira (mediante le tasse) quando ce n'è troppa in circolazione e vuole evitare svalutazione.
Il nostro sistema monetario invece non è così. L'emissione della moneta è gestita da banchieri che stampano e creano dal nulla le banconote, e le PRESTANO alle nazioni, esigendo un interesse annuale sulle stesse! Le nazioni non emettono denaro, ma titoli di stato. Le banche "investono" sui titoli di stato e forniscono liquidità alla nazione, che allo scadere del titolo, rimborsa alla banca i soldi più gli interessi. Oppure si limita a rimborsare gli interessi, generando o alimentando il debito pubblico, che man mano che gli interessi richiesti aumenteranno (di pari passo con l'entità del debito) porterà alla rovina lo stato, strozzato dal debito pubblico. Una vera e propria truffa mediante la quale i banchieri stampano carta, nel migliore delle ipotesi, o inseriscono una somma in un sistema informatico (senza necessità di stampare) dopodiché si impadroniscono di beni reali e tangibili, frutto del nostro lavoro.
Il signoraggio è una truffa "più difficile da credere che da capire", per citare una definizione dell'avvocato Marra.
Autore veritanwo
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!