Il Lupo italiano: è vietato cacciarlo!

In questi ultimi mesi si parla molto della presenza massiccia del lupo in alcune zone della nostra Penisola, addirittura il programma di Italia 1 "Le Iene Show" l'altro giorno ha dedicato un servizio in merito alla vicenda sui lupi presenti nell'Appennino parmense. Nel servizio si vedeva l'esasperazione di molti allevatori e gente comune, che ogni notte assistono ad una vera e propria carneficina dei loro animali domestici e d'allevamento.

Il servizio della Iena Veronica Ruggeri ha alzato un polverone, quindi il delegato del WWF italiano per l'Emilia Romagna Enrico Ottolini ha dichiarato che si tratta solo di bufale mediatiche. Secondo Ruggeri è errato dire che la valle è invasa da migliaia di lupi inferociti che aggrediscono ogni giorno persone ed animali. Inoltre ribadisce che è illegale che le persone adottino degli atti illegali di bracconaggio per sopprimere i lupi visto che in Italia è una razza protetta. A questo punto è opportuno applicare delle tecniche alternative in modo che i lupi non aggrediscono il bestiame, questo è possibile grazie a delle sofisticate recinzioni che emettono una piccola scossa elettrica appena l'animale si avvicina.

In questo breve video vedrete alcune informazioni relative al lupo italiano, le sue origini, i numeri relativi alla sua presenza sulla Penisola e quanti capi ogni giorno vengono uccisi dagli spietati bracconieri.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Watch
Condividi

Lascia il tuo commento!