Francois Hollande pronto a modificare la Costituzione per la sicurezza!

I fatti di Venerdì 13 Novembre 2015 sembrano aver scosso i francesi: a partire dal presidente Francois Hollande sino ad arrivare ai cittadini che hanno subito la perdita dei familiari negli attacchi terroristici di quel maledetto venerdì sera. I guerriglieri dell’ISIS hanno messo in evidenza quanto sia facile penetrare all’interno di un paese Europeo per poi preparare il tutto e mettere in atto il piano senza che nessuno se ne accorga.

Eppure, con le moderne tecnologie sarebbe stato idealmente facile mettere in atto le misure di precauzione che avrebbero garantito una maggiore sicurezza. Sicurezza che si è dimostrata davvero poco efficiente, dal momento che sono morte oltre 120 persone. Dopo il discorso di Hollande la sera stessa degli attentati in cui dichiarava la chiusura delle frontiere agli immigrati e anche agli stessi residenti francesi, il Presidente è tornato a parlare nuovamente della questione che ha riguardato il suo paese molto da vicino.

Ha affermato di prolungare lo stato di emergenza per 3 mesi e di incrementare il numero di personale all’interno dei reparti delle forze speciali e delle dogane per una maggiore sicurezza. Inoltre ha anche affermato di prendere provvedimenti radicali sino alla modifica della Costituzione Francese per far in modo che i cittadini possano vivere liberamente e in sicurezza, senza preoccuparsi di attacchi come quello che si è da poco verificato.
Autore V2793
Vota questo articolo
Guarda
Condividi

Lascia il tuo commento!