Egitto: Esplosione Al Cairo nella Cattedrale Copta

Un ordigno di fattura artigianale composto da circa 12 chili di tritolo è esploso nei pressi del complesso di edifici della cattedrale cristiana copta di San Marco. Il numero dei morti ammonta per il momento a 25 con purtroppo, anche sei bambini; più di trenta persone sono rimaste ferite nell'esplosione e le forze dell'ordine hanno già prontamente isolato la zona.

Non vi è per ora nessuna rivendicazione in merito all'attentato; la zona in cui è avvenuta la strage è quella del quartiere Al Abasiya, sede del patriarca copto di Alessandria (Teodoro II). Più precisamente la bomba è esplosa nella navata laterale della chiesa dei Santi Pietro e Paolo, la polizia sta passando al setaccio tutta la zona circostante nel tentativo di trovare altri eventuali ordigni. Venerdì hanno perso la vita sei uomini appartenenti alle forze dell'ordine in due esplosioni, una sempre nei pressi del Cairo l'altra poco più a nord. Ahmed Al Tajeb che è la massima autorità religiosa sunita dell'università di Al-Ahzar ha condannato l'attentato.

Ora naturalmente la speranza è che il numero delle vittime non aumenti in modo ulteriore e che soprattutto non vi siano altre bombe di simile fattura nella zona prospicente il complesso religioso dei cristiani copti (che sono circa il 10% della popolazione egiziana).

Autore jeronta17
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!