Ecco i mattoni ecologici di plastica riciclata

Nell'epoca in cui viviamo tantissimi oggetti di uso quotidiano vengono fatti con la plastica, un materiale molto versatile e resistente, più economico di altri composti o leghe, che troviamo a volte anche in piccole parti praticamente ovunque perché utilizzato in vari ambiti.
Quando ormai logora e pronta a diventare un rifiuto, la plastica può tramite fusione essere rigenerata e riutilizzata per creare nuovi oggetti ridandogli vita.

Ma sapevate che non tutti i rifiuti di plastica possono essere riciclati?
Alcune plastiche contengono delle molecole (chiamati polimeri) che non possono essere scisse e rigenerate, ed essendo non riutilizzabili finiscono nelle varie discariche contribuendo all'inquinamento totale della terra.
Sappiamo di certo che buona parte di questi rifiuti finisce in acqua, si stima che in un anno 8 milioni di tonnellate di plastica contamina i nostri mari, avvelenando tanti animali marini e spesso anche l'uomo a causa del pesce di cui si ciba.
Ci consola il fatto che molti ricercatori di vari paesi cercano costantemente di creare nuove soluzioni, di inventare un modo per riutilizzare questo materiale non riciclabile in modo da evitare che finisca in discarica, salvaguardando cosi' il nostro ecosistema che sta collassando sotto il grave problema dei rifiuti.

Vari progetti sono già stati messi al vaglio di chi di competenza e qualcuno già messo in produzione come quello per esempio dell'ingegnere neozelandese Peter Lewis, anch'esso impegnato in questa ricerca, che ha creato un macchinario che pressa e compatta i rifiuti di plastica trasformandoli in blocchi di varie dimensioni e spessore chiamati REPLAST, che vengono impiegati attualmente per la costruzione di muri e barriere e che si sta pensando di utilizzare anche nella costruzione di intere abitazioni, essendo questo non solo meno costoso del classico mattone di calcestruzzo, ma più leggero, più isolante (tanto da volerlo impiegare in costruzioni in luoghi con temperature molto basse), e soprattutto più eco-sostenibile.

In questo filmato vi mostriamo come grazie all'invenzione di Lewis, da semplici pezzetti di plastica vengono creati mattoni per l'edilizia, dando nuova vita ad un materiale difficile alla degradazione e destinato ad inquinare la terra per centinaia di anni.

Autore Star
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!