Ecco da dove arriva l'olio che mettiamo in tavola!

Quante volte a tavola, tra un pasto ed un altro, abbiamo deciso di dare un'occhiata alle etichette presenti sulle bottiglie d'olio? Su queste molto spesso c'è il timbro IGT (Indicazione Geografica Tipica) o quello DOP (Denominazione Origine Controllata): questi timbri servono a dare al prodotto che consumiamo una certa protezione da quelli importati e da quelli che non abbiano superato severi standard di qualità.

Eppure quello che possiamo ascoltare in questo breve video direbbe il contrario. Da dove proviene l'olio che mettiamo sulle nostre tavole e che usiamo ogni giorno come condimento? Siamo davvero sicuri che lo stesso olio non venga importato da Paesi esteri?

La risposta potrebbe essere scontata eppure le cose non stanno proprio così. È stata scoperta, infatti, quella che potrebbe essere definita come la frode dell'anno: l'olio estero che viene spacciato per quello italiano. L'inviato di La7 ci spiega come questo olio arrivi congelato dalla Tunisia e venga trasportato fino al Sud, dove vengono falsate tutte le carte e viene messo in commercio!

La situazione ormai è diventata davvero insostenibile e il Made in Italy viene sempre più denigrato, andando a preferire quelli che sono i prodotti di importazione in quanto hanno un costo relativamente più basso e il guadagno, di conseguenz, è maggiore rispetto al prodotto italiano.

Autore V2793
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!