Dj Fabo - Una schelta coraggiosa «Ho lottato, ora basta»

«Ero dj Fabo, ora voglio soltanto morire.»

Fabiano, un ragazzo che ha amato la vita fino in fondo, ha vissuto all'insegna del divertimento e alla vita notturna. Fino al giorno dell'incidente che lo ha portato in un mondo a lui sconosciuto.
Dopo l'incidente che lo ha paralizzato e reso cieco, e dopo aver lottato per la sua vita, ha preso una decisione importante, la decisione di morire.
Dj Fabo fa un appello al capo dello stato in cui chiede di poter dare fine alla sua sofferenza, ma il suo appello viene ignorato dallo stato, che lo lascia schiavo delle sue condizioni.

Dopo appelli su appelli per chiedere allo stato di affrettarsi a fare una legge sull'eutanasia e testamento biologico, decide di andarsene in un paese che non è il suo, la Svizzera dove il suicidio assistito è legale da diversi anni. Ad accompagnare Fabo nel suo ultimo viaggio e stato Marco Cappato, tesoriere dell'associazione Coscioni, il quale rischia 12 anni di carcere per aiuto al suicidio.

Pur troppo questo è un argomento che divida l'Italia, c'è chi è favorevole e chi no, ma bisogna mettersi nei panni di chi purtroppo non vive più e magari è "schiavo" di un letto d'ospedale. Deve essere una scelta personale, perché ognuno ha il diritto di decidere per se.

Autore caosAdmin
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Vista Agenzia Televisiva Nazionale. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!