Discorso di Di Battista in lingua spagnola in Equador

Il discorso di Alessandro Di Battista dimostra che si può, una volta tanto, essere orgogliosi di un discorso di un politico italiano all'estero.
Di Battista, invitato dal Governo dell'Ecuador, ritorna a Quito da parlamentare, dopo esserci stato molti anni prima da semplice ragazzo con mezzi di fortuna.
A Quito fa un discorso di circa 15 minuti, in perfetto spagnolo con un accento latino e con piccoli perdonabili errori, comunque ottimo e, indiscutibilmente, non degno delle solite figuracce che i nostri politici hanno esibito fuori dall'Italia.
Il discorso, molto fluido, trasparente e veritiero, evidenzia la preparazione intellettuale di Di Battista, che ogni giorno ci sorprende e dà il meglio di se stesso, riportando la speranza e la voglia di vivere in un paese che offriva solo catene.
I suoi valori sono cultura, idee, forza e personalità, ma soprattutto onestà.
Non si vuole adulare esageratamente il nostro Di Battista, ma bisogna riconoscere che è capace di dire con estrema eleganza e concretezza, senza smentirsi mai, tutto ciò che la gente onesta vorrebbe sentire.
I suoi concetti sono estremamente interessanti e importanti, dalla sovranità delle banche e dei poteri forti, che sostituiscono la sovranità del popolo, all'uso mediatico indiscriminato per convincere la massa che la disobbedienza alle regole imposte dalle potenti lobby possa portare a un forte impoverimento, tentando di ignorare che questo esiste già.
Parla anche della mafia che ormai non si identifica solamente in "cosa nostra" o altre organizzazioni simili, ma di una mafia che aleggia nella nostra politica fatta di clientelismo, scambio di voti, corruzione e speculazione, una mafia di cui non sono ammalati solo i politici che delinquono, ma anche quelli che, con il loro silenzio, schiavi delle lobby, anche se onesti, contribuiscono ad alimentare questo sistema.
Martin Luther King diceva: "Non temo la malvagità dei cattivi, ma il silenzio degli onesti".
Autore gaetano1954
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!