Condizionatori si o condizionatori no?

In questi giorni focosi in cui la temperatura è arrivata a sfiorare anche i 40 gradi in alcune zone d'Italia, il condizionatore d'aria è l'unico mezzo in grado di fornire un comfort per tutte le persone che soffrono il caldo. Ma bisogna fare attenzione all'uso di questo elettrodomestico, infatti chi soffre di problemi al cuore si aiuta a respirare meglio ma nello stesso tempo si possono creare degli sbalzi di temperatura che possono portare più danni che altro. In questo video vedrete un servizio realizzato per il Tg1 in cui una giornalista si reca in alcuni uffici e pone l'interrogativo: Condizionatore si o no? I pareri degli impiegati sono discordanti, chi è favorevole e chi invece è contrario e cerca soluzione alternative, ad esempio coprendo l'apparecchio, oppure coprirsi con giacche e qual si voglia. Infatti il nostro corpo non è abituato a sbalzi di temperatura elevati, ad esempio se fuori ci sono 35 gradi e si entra in una stanza con 22-23 gradi la cosa può diventare molto pericolosa. Quindi il consiglio è di impostare la temperatura del condizionatore non superiore ai 6 gradi inferiore alla temperatura esterna. Inoltre è consigliabile non mettersi di fronte al getto di aria fredda altrimenti possono comparire altri sintomi, come il raffreddore, torcicollo, bronchite ecc.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!