Elegy for the Artic (Elegia per l'Artico) - Ludovico Einaudi e Greenpeace - Concerto tra i ghiacci

L'Artico, il protagonista assoluto del concerto eseguito il 17 Giugno 2016 dal noto musicista e compositore torinese Ludovico Einaudi. Che, in un a tu per tu col Mar Glaciale Artico e tutto quanto lo circonda e sovrasta, ha suonato al piano un poema appositamente composto per l'occasione, 'Elegy for the Artic'. La difesa dell'Artico, il motivo del concerto di cui si è fatta tramite l'organizzazione ambientalista Greenpeace per promuoverne la causa. Mentre attraverso la musica dell'artista hanno preso anche voce otto milioni di persone in tutto il mondo che si sono unite alla richiesta di protezione delle acque internazionali artiche.

Come ci spiega nel video il quotidiano online 'IL Fogliettone', Ludovico Einaudi, portavoce all'Ospar al che si sottoscriva al più presto un accordo che difenda l'Artico vietando al suo interno l'attività estrattiva e lo protegga da sfruttamento e cambiamenti climatici, ha eseguito il brano nel mezzo dell'Oceano Artico sopra una piattaforma galleggiante costruita per l'evento in sostituzione della banchisa data la scomparsa repentina dei ghiacci.

Scenario di sfondo il ghiacciaio Wahlenbergbreen, nelle isole Svalbard in Norvegia, raggiunto a bordo della nave 'Artic Sunrise' di Greenpeace, di cui un rapporto pubblicato nelle scorse settimane svela come "questo inequiparabile ecosistema si stia scaldando due volte più velocemente di qualsiasi altra parte del pianeta, il che con gravi danni ripercuotibili sull'intero clima terrestre, evidenziabili in un incremento alle nostre latitudini dei fenomeni meteorologici estremi. A peggiorare le cose, lo scioglimento accelerato dei ghiacciai provocato dal riscaldamento globale renderebbe più agevole la pesca come anche il trasporto marittimo finanche l'estrazione di combustibili fossili, che metterebbero ulteriormente a rischio l'intero habitat".

Dalle temperature artiche il componimento di Einaudi si eleva come un accalorato grido senza confini, intanto che davanti agli occhi di tutti ampie porzioni del ghiacciaio dallo sfondo si uniscono fragorosamente alle note in concerto nel mentre con fare implacabile si frantumano nell'Oceano.

Autore eclidor
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!