Caso Emanuela Orlandi: le sconcertanti rivelazioni del fratello

A distanza di oltre trent'anni dalla misteriosa scomparsa di Manuela Orlandi, il fratello e la famiglia non si sono arresi, e continuano a pretendere che sia fatta luce. Vedere scomparire nel nulla una figlia, una sorella, una ragazzina, senza sapere che fine ha fatto, senza sapere se è viva oppure è morta, è una cosa atroce. Peggiore di quando un parente viene a mancare, perché in questo modo i familiari vivono nella perenne speranza di poter avere notizie, e magari poter riabbracciare il proprio parente.

La famiglia Orlandi non si è mai arresa, il fratello Piero in particolare più volte ha dato vita ad iniziative per chiedere alle istituzioni, al Vaticano, di impegnarsi per dare delle risposte. Ma evidentemente le richieste vengono ignorate, e Papa Francesco non si è comportato meglio del precedente pontificato.

Lo scrittore Leo Zagami ha realizzato una lunga intervista a Pietro, fratello maggiore di Manuela Orlandi, che rivela la vicenda ed i retroscena. Nel video afferma di ricordare benissimo quel giorno maledetto in cui la sorella è "svanita nel nulla".

Anche se non c'è niente di ufficiale, in molti ritengono che sia finita vittima della pedofilia. C'è chi sostiene un festino pedofilo finito male.

La lunga intervista permette di capire molte dinamiche e come nessuna istituzione si sia veramente impegnato per andare a fondo alla vicenda.
Autore veritanwo
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!