Bruxelles: esplosioni in aeroporto e metropolitana, almeno 13 vittime

Un nuovo attacco terroristico scuote l'Europa e il mondo intero nella giornata di martedì 22 marzo 2016. Un attacco multiplo ha infatti avuto luogo a Bruxelles, colpita in due diversi momenti da almeno tre esplosioni.

Le prime due esplosioni hanno colpito intorno alle 8 l'aeroporto internazionale di Zaventem, scalo principale della capitale belga. Gli ordigni sarebbero esplosi nelle vicinanze della sala check-in di American Airlines, secondo prime fonti si tratterebbe di un attacco suicida. Sarebbero 13 le vittime all'interno della struttura.

Poco dopo le 9 una terza esplosione ha invece colpito la stazione metro di Maelbeek, causando la morte di altre 10 persone. Immediatamente chiusa l'intera linea della metropolitana, così come è stato chiuso lo scalo di Zaventem e bloccati tutti i collegamenti con esso.

L'attacco terroristico che ha colpito stamane Bruxelles arriva a tre giorni dall'arresto di Salah Abdeslam, uno dei terroristi coinvolti negli attentati di Parigi dello scorso 13 novembre. La stessa capitale belga aveva vissuto giorni di paura nei giorni successivi agli attentati in Francia, in quanto la cellula terroristica da cui provenivano gran parte degli attentatori, tra cui Salah, era stanziata proprio a Bruxelles.

Al momento la città è blindata, il governo ha dichiarato lo stato di massima allerta e ha consigliato alla popolazione di evitare gli spostamenti. Una nuova ondata di terrore ha colpito al cuore l'Europa, Bruxelles si prepara ad affrontare una nuova emergenza terrorismo.

Autore vdc1985
Vota questo articolo
Guarda
Condividi

Lascia il tuo commento!