ATTENTATO A BERLINO. L'altra verità!

Lo youtuber Tommix, in collaborazione con Rosario Marcianò e Angelo Terra ha realizzato un video che evidenzia tutte le incongruenze dell'attentato di Berlino. Come sempre accade sono numerosi i punti oscuri, gli aspetti che non tornano, e anche a questo giro è stato - incredibilmente - trovato il documento dell'attentatore all'interno del Tir usato per la strage.

La cosa "buffa" se cosi la vogliamo definire sta nel fatto che il presunto terrorista avrebbe avuto a disposizione 12 identità false, e anche nel momento in cui è stato trucidato da 2 poliziotti aveva in tasca una carta di identità vera, ma attestante una identità falsa, che era riuscito a farsi dare da una questura siciliana, eludendo i controlli sulla veridicità dell'identità. Tuttavia stando alla versione ufficiale, nel Tir avrebbe usato la identità vera. Una stranezza non indifferente. Certamente in questo modo è facile per i servizi segreti colpire: rubano un mezzo, commettono la strage e si dileguano, lasciando i documenti del presunto terrorista all'interno del mezzo in modo da pilotare e depistare le indagini della polizia.

E tutte le volte, dai fratelli protagonisti degli attacchi di Parigi a quello di Berlino, gli attentatori vengo quasi sempre uccisi. In questo modo non ci saranno interrogatori ne altro... tutto molto comodo. Colpire con i Tir inoltre è facile, basta impadronirsi di uno stordendo il camionista che lo conduce. Un gioco da ragazzi per i servizi segreti...

Autore veritanwo
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!