Addio ai Forestali, diventano Carabinieri!

Il Corpo Forestale dello Stato Italiano, dopo 194 anni dalla sua fondazione è arrivato alla sua fine, infatti è destinato a sciogliersi e integrarsi con l'Arma dei Carabinieri. In questo video ascolterete alcune notizie in merito e l'intervista al Comandante Cesare Patrone.

La prossima settimana, precisamente venerdì 15 Gennaio 2016 verrà presentato al Consiglio dei Ministri il decreto legislativo della riforma Madia. Secondo le dichiarazioni del Comandante generale dell'Arma Del Sette, la fusione dei due corpi comporterà la nascita di un unico polo nel settore ambientale. Di parere opposto sono i sindacati dei forestali che annunciano un maxi sciopero davanti a Montecitorio a Roma durante il vertice dei ministri. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, in molte sue interviste ha dichiarato che in Italia cinque forze di polizia sono troppe, quindi è opportuno ridurle in modo da comportare meno costi di gestione.

Il Corpo Forestale dello Stato è stato fondato nel lontano 1822 dal re Carlo Felice come amministrazione forestale, poi divenuto durante l'Unità d'Italia come Corpo Reale. A distanza di cento anni Benito Mussolini lo soppresse e istituì la Milizia Nazionale Forestale, mentre nel 1948 nacque l'attuale Corpo Forestale. Le storiche Fiamme gialle diffuse su tutto il territorio nazionale a questo punto se il decreto verrà approvato dovranno intraprendere una nuova strada.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Guarda
Condividi

Lascia il tuo commento!